Salame d'oca friulano ( clicca sull'immagine per tornare al menù ) Salame d'oca friulano ( clicca sull'immagine per tornare al menù )

 

Il Salame d’oca friulano

 

è un misto di carni crude di oca e di maiale e si differenzia da quelli nella zona lombarda della Lomellina-provincia Pavia (l’unica altra zona italiana famosa per i salumi d’oca) dove si sono consolidate due diverse tecniche di produzione: il Salame d’oca di Mortara IGP (che è un cotto con 1/3 d’oca e 2/3 di suino) e il Salame d’oca crudo ‘ecumenico’ della Lomellina (interamente di carni d’oca, stagionato 2 mesi, con ricette non ben definite ma collegate alla tradizione ebraica del misto di carni e cicciole). 

Salame d'oca ecumenico ( clicca sull'immagine per tornare al menù ) Salame d'oca ecumenico ( clicca sull'immagine per tornare al menù )

 

 

Il salame d’oca ecumenico

 

viene da un’antica ricetta ebraica, il cui padre, macellaio del ghetto di Venezia, vendeva salami freschi agli ebrei per le festività. Il salame d’oca acquistato veniva fatto asciugare tra la finestra ed il balcone in un ambiente fresco ed asciutto. Il salame d’oca ecumenico rappresenta un raro esempio, almeno in termini gastronomici, di unione delle tre grandi religioni monoteiste (cristiana, ebraica e musulmana) essendo totalmente privo di carni di maiale. Realizzato con SOLO PETTO D’OCA tagliato a mano in pezzi grossolani, viene insaccato nella pelle del collo d’oca e cucito sempre manualmente. Aromatizzato con quattro differenti tipi di pepe ed altri aromi particolari, viene fatto stagionare per almeno 7/8 mesi. Il risultato è un salame unico nel suo genere, dall’impasto compatto ma morbido, profumo incantevole e sapore eccezionale